Cake Pop

I cake pop sono facili da fare: richiedono solo una routine divisa in tre fasi, di cui ci si appropria comunque in fretta. Tenete a mente che vi servirà più un’ora per mixare, modellare, raffreddare e ricoprire i vostri cake pop; di più se gli darete forme complesse.

Per confezionarli servono: una base di comunissimo polistirolo o un pezzo di oasis da fioraio; degli stecchini da cake pop (sono gli stessi dei lecca-lecca); dei candy melt (copertura in pastiglie colorate e aromatizzate). Quello che non trovate dal vostro fornitore locale è disponibile su vari negozi on-line specializzati in cake design. Potete comunque usare cioccolato bianco, al latte o fondente per ricoprirli come spieghiamo nella ricetta base...


Per le dosi: 600gr di torta + 300gr di frosting + 400 gr di cioccolato o una busta di candy melt = circa 30 cake pop. Una volta mixate torta e crema potete congelarne una parte da usare in seguito.

 

I cake pop si conservano per giorni sia in frigo che a temperatura ambiente in un contenitore chiuso ermeticamente.

 

  1. Preparate qualche ora prima una torta più asciutta che burrosa: come una paradiso, un pan di Spagna, una red velvet o un dolce al cacao.
  2. Quando la torta è completamente fredda tagliatela in pezzi e sbriciolatela con le mani, non con il mixer, dentro una grossa ciotola. Se usate una torta chiara tagliate via le parti marroni così l’interno del cake pop avrà un colore uniforme.
  3. Mescolate le briciole con una crema al burro, una ganache o un frosting comprato o preparato con Philadelphia o mascarpone; arrivate ad una consistenza morbida e umida che vi permetta di fare delle palline grandi come una noce.
  4. Fate le palline arrotolandole tra le mani come se fossero polpette; potete usare un cucchiaio dosatore per gelato per semplificare il dosaggio. Lavate ed asciugate spesso le mani per facilitare la modellazione.
  5. Man mano che le componete, mettete le palline su un vassoio coperto con carta da forno; quando avrete terminato copritele con pellicola e passatele in frigo per qualche ora o in freezer per 15 minuti: devono essere ferme ma non congelate.
  6. Fondete il cioccolato o i candy melt nel forno a microonde (in due fasi, mescolando a metà procedimento) o a bagnomaria, ma fuori dal fuoco (una ciotola appoggiata su acqua bollente, mescolando finchè non sono sciolti). Per farlo usate una ciotola profonda: vi faciliterà nella fase di copertura. Potete aromatizzare e tingere i candy melt con olii e coloranti per caramelle (sono specifici in quanto privi di componenti acquose).
  7. Forate il polistirolo che terrà i vostri cake pop in piedi mentre asciugano usando gli stecchini. I fori devono essere abbastanza distanti da non far toccare i cake pop.
  8. Togliete dal frigo pochi cake pop alla volta (se erano in freezer, è ora di metterli in frigo). Procedete con un cake pop alla volta: se volete dargli una forma diversa da quella rotonda questo è il momento di modellarli come cupcake (premendone una parte dentro un taglia biscotti a fiore), pacchi regalo, dadi, teiere, orsetti e così via. Ma ricordate di rimetteteli in freezer per qualche minuto per rassodarli di nuovo.
  9. Immergete la punta dello stecchino nella copertura per 2 cm (questo aiuterà a fissarlo al cake pop) e infilatelo fino al centro della pallina.Immergete ora con un unico movimento verticale la pallina nella copertura, senza muoverla di lato o girarla perché potrebbe sbriciolarsi. Potete aiutarvi con un cucchiaio per far colare la copertura su tutta la pallina.Assicuratevi che la copertura arrivi ad unirsi alla base dello stecchino senza lasciare buchi. Se vi sembra che la consistenza dei candy melt sia troppo densa, scaldateli di nuovo aggiungendo un cucchiaino alla volta di burro o grasso vegetale (Crisco o margarina, mai acqua o latte o diventeranno inservivili).
  10. Sollevate la pallina e tenendola inclinata sopra il contenitore della coperturafate colare l’eccesso di cioccolato o candy melt: potete rotearla con delicatezza e dare dei colpetti al polso della mano che la regge (una vibrazione più forte, data ad esempio battendo direttamente il bastoncino sul bordo della ciotola, farebbe rompere la pallina). Infilate il cake pop nel polistirolo; è il momento di decorarli con granella, codette, caramelle, particolari in pasta di zucchero che si incolleranno alla copertura ancora umida. Lasciate asciugare i cake pop almeno 15 minuti prima di servirli o proseguire con altri strati di colore (sia per fare delle strisce, sia per ottenere un colore omogeneo nel caso abbiate usato una torta scura e una copertura chiara) e aggiungere dettagli dipinti con burro di cacao tinto con coloranti alimentari o disegnati con pennarelli alimentari; per confezionarli in sacchettini trasparenti legati da un fiocco è meglio avere un po’ più pazienza.

 

Palline al cocco...

Ingredienti Palline di Cocco per circa 40 :

  • 3 uova
  • 100 gr. zucchero
  • 250 gr. di farina di cocco
  • 1 busta di pirottini

Preparazione Palline di Cocco :


Mettere le uova rotte in una ciotola e girarle con la frusta elettrica e incorporare lo zucchero.
Dopo aver amalgamato uova e zuccero incorporare pin piano la farina di cocco fino ad avere un composto omogeneo.
Fare le palline con le mani e appoggiarle nei pirottini disposti in una teglia e infornarle a 180°.
Appena si forma le doratura toglierli dal forno.
Servirli freddi in un vassoio.

 

Ricetta inviataci da Fulvia Rovati

IL GIARDINO DELLE FRAGOLE

 

 

Lo ammetto: SONO PATOLOGICAMENTE MALATA PER MONTERSINO!!!!...ECCO QUI DI SEGUITO UNA DELLE SUE TANTE RICETTE STREPITOSE E CHE MI RIESCE SEMPRE PERFETTA....

 

TORTA GIARDINO DI FRAGOLE:

 

Dose per un quadro di acciaio 22X22 o una tortiera tonda di 26 cm (per 12-15 persone)

Per il pandispagna:

210 gr farina oo

245 gr zucchero

350 gr uova intere (6-7)

70 gr fecola di patate

 

Per la meringa italiana:

85 gr di albume

150 gr di zucchero

30 gr di acqua

 

Per la gelè allo yogurt:

500 gr di yogurt intero (io ho usato metà intero e metà magro. comunque non il bianco dolce!)

150 gr di zucchero semolato

15 gr di colla di pesce (la prossima volta anche un pò meno...)

60 gr di destrosio (l'ho sostituito con 40 gr di glucosio)

2 g di acido citrico in polvere (l'ho sostitutio con qualche goccia di succo di limone)

 

Per la mousse di fragole:

500 gr purea di fragole

20 g di colla di pesce

500 gr di panna montata

250 gr meringa italiana

 

Per la bagna al limoncello: (questa la dose di Montersino)

150 g di acqua

150 g di zucchero liquido al 70%

30 g di limoncello

Io, invece ho fatto una bagna analcolica e più semplice:

150 gr di acqua

scorze di un limone bio

150 gr di zucchero

 

Per la finitura:

200 gr fragole fresche

granella di pistacchio

gelatina neutra

 

 

 

Per agevolarvi il lavoro, potete effettuare le fasi 1, 2 e 3 anche la sera prima.

 

1 - Preparare la bagna: Desideravo una bagna senza alcol, quindo ho prelevato la scorza del limone e l'ho messa in un pentolino insieme all'acqua e allo zucchero. Ho portato quasi a bollore e ho spento. Ho lasciato raffreddare completamente e ho poi eliminato le scorze.

 

 

2 - Preparare il pandispagna: In un pentolino, mescolare lo zucchero e le uova intere a portare ad una temperatura di 45°. Montare con le fruste elettriche fino ad ottenere una spuma soffice. Aggiungere gradualmente la fecola setacciata, mescolando gradulamente con una spatola di silicone dal basso verso l'alto. Versare in due teglie imburrate da 22 cm e cuocere in forno a 180° per circa 20 minuti.

Far raffreddare completamente su una grata prima di sformare il vostro pandispagna. Montersino consiglia di tagliare il pandispagna solo quando è completamente freddo, meglio se congelato, in modo che non si sfaldi.

 

3 - Preparare la meringa italiana: Inserire nella planetaria gli albumi con 30 grammi di zucchero presi dal totale. Iniziare a montare a velocità media. Nel frattempo, in un pentolino, far sciogliere lo zucchero rimanente con l'acqua, portandolo ad una temperatura di 121°. Quando sarà stata raggiunta questa temperatura, gli albumi saranno montati per 3/4 . Aggiungere metà zucchero liquido tutto in una volta, portando la velocità al massimo. Far montare qualche secondo. Abbassare un pò la velocità e ggiungere lo zucchero rimananete, tutto in una volta. Riportare la planetaria alla velovità massima e far finire di montare per circa 3 minuti. Trascorso questo tempo, la meringa sarà a temperatura ambiente

 

 

 

 

4 - Pulire le fragole: Tenere da parte quelle più belle e sode per la decorazione finale. Tagliarne a rondelle una parte, da utilizzare per la base del dolce, e passare le altre per pochi secondi nel frullatore, ottenendo una purea.

 

5 - Iniziare l'assemblamento del dolce: Prendete uno quadro di acciaio (o uno stampo tondo senza fondo) e imburrate la parte esterna. Mettete sul fondo la carta pellicola tirandola bene. Prendete le fragole tagliate a rondelle e mettetele sul fondo in maniera casuale. Fate congelare in frigo. Nel frattempo ...

 

6 - Preparare la gelè allo yogurt: Scaldate una parte di yogurt e uniteci la colla di pesce ammollata e strizzata. Mescolate bene e aggiungete un pizzico di acido citrico (il succo del limone) e il destrosio (il glucosio). Versate quindi il restante yogurt. Colate la gelè allo yogurt sopra le fragole e riposizionate tutto in frigo. Adesso potete dedicarvi alla mousse.

 

7 - Preparare la mousse alla fragola: Riscaldare parte della polpa di fragole, unirvi la colla di pesce ammollata e strizzata e, quando si sarà sciolta bene, la rimanente polpa. Versatela poi gradualmente nella meringa e in ultimo incorporate delicatamente la panna.

 

 

 

 

8 - Completate l'assemblamento: Riempire una sacca da pasticceria con bocchetta tonda liscia da 10 cm con la mousse di fragole. Fare uno strato di mousse sopra la gelè di yogurt. Adagiare sopra uno strato di fette di pan di spagna, livellate bene e spennellate con la bagna al limoncello. Continuate con altra mousse, coprite con un altro strato di pan di spagna e bagnate con la bagna al limoncello. Fate congelare per almeno 2 ore.

Estrarre la torta dal freezer, capovolgerla sul piatto da portata, eliminare la pellicola e aspettare 5 minuti. Sfilare il quadro di acciaio (per agevolrasi, lo si può riscaldare appena con il cannello, altrimenti bisogna attendere) e spatolare la gelatina neutra sulla superficie. Far riposare 2 ore in frigo e un'ora a temperatura ambiente prima di servire. Decorare con fragole intere e granella di pistacchio.

 

Consiglio per i perfezionisti: Per ottenere un effetto visivo migliore, la torta può essere rifilata con un coltello a lama liscia, eliminando pochi millimentri di parte esterna, dai colori più spenti (poichè a contatto con l'acciaio del quadro) rispetto alla parte interna. Questa operazione va fatta quando la torta è ancora semicongelata.

 

P.S. Se anche a voi avanzasse un pò di mousse qualche cubetto di pandispagna, potreste fare com me e metterla in questi deliziosi stampini in silicone della Decora.. E' sufficiente congelare tutto e sformare, lasciando poi scongelare nel piattino da portata, servendola poi con una salsa alle fragole, fragole fresche e granella di pistacchio.

 

 

Rotolo Fantasia

Ingredienti: 
Tutti i pesi sono in cup, ma vi ricordo sempre che c'è in alto una simpatica paginetta dove potete facilmente fare delle piccolissime equivalenze!!!
2 cup di farina 00
2 1/2 sticks di burro
2/3 cup di zuchero a velo
1/4 cup di zucchero semolato
1/2 cucchiaino di lievito
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 cucchiaino di colorante in gel rosa
2 cucchiai di farina
zuccherini colorati...
Preparazione:
In una boule setacciate la farina con il lievito e lo zucchero a velo, aggiungere anche lo zucchero semolato e il sale. Tagliare il burro a pezzetti, fare una fontana nella boule con le polveri e sabbiarle fino ad ottenere delle briciolone, aggiungere l'estratto di vaniglia e amalgamare fino a che il composto non sta insieme in una bella palla...a questo punto dividetelo a metà. La prima metà va avvolta nella pellicola e messa a raffreddare in frigo, alla seconda metà dobbiamo aggiungere il colorante...ora...se il tutto fino ad ora l'avevo fatto a mano, ma adesso il mixer si è impossessato di me...non volevo lavorare troppo la "frolla" e allora con il tasto pulse ho miscelato il colorante e i due cucchiai di farina aggiuntivi al composto, una volta bello rosa, va a fare compagnia al suo compagno bianco nel frigo. Dovranno raffreddare per almeno 40 minuti, quindi vanno stesi separatamente cercando di ottenere dei rettangoli stretti e lunghi piuttosto omogenei, io li ho stesi tra due fogli di carta forno, uno per volta e una volta raggiunta la forma desiderata li ho rimessi a raffreddare in frigo. Una volta ben freddi vanno sovrapposti, lasciando comunque il foglio di carta forno alla base del primo strato...per cui se cominciate con il rosa come me, alla base della frola rosa deve esserci il folglio di carta forno, adagiate sopra al rosa il rettangolo di frolla bianca, rifilate bene il tutto e fate una leggera pressione con il matterello, in modo da far aderire bene i due strati...ora appena la frolla sarà lavorabile, ma ancora abbastanza soda arrotolate il rettangolo fino ad ottenere un cilindro...dal rettangolo che ho ottenuto io ho ricavato due cilindri...non volevo dei biscotti troppo grossi, quindi ho diviso il rettangolo a metà e ho ricavato 2 cilindri...questi cilindri vanno letteramente rotolati negli zuccherini, o nelle codette o nei confettini che avete deciso di utilizzare cercando di farli aderire per bene, poi vanno arrotolati nella carta forno ( io ho usato i fogli di prima ) e messa in congelatore per almeno un paio d'ore, devono essere ben freddi per essere tagliati in rondelle, altrimenti si deformerebbero.
Forno a 180° preparatevi 2 teglie con la carta forno...io ho usato sempre gli stessi fogli...tagliate le rotelle di biscotto e posizionatele sulla teglia distanziandole per bene, vanno cotti per circa 10, 12 minuti tenendoli sempre d'occhio perchè non devono colorire, come sempre succede con le frolle quando le tirate fuori dal forno sono morbide, ma con il raffreddamento il burro farà il suo mestiere e renderà i vostri biscotti croccanti e friabili.

Collaboriamo con...

Newsletter